Commento Tecnico

Il Commento Tecnico del Martedì 24/04/2018

“Torneo Aldo Milani, per la franchigia NOR/Torvajanica un’esperienza da ripetere”

Il torneo Aldo Milani è attualmente la manifestazione più prestigiosa per la categoria Under 16 e parteciparvi significa confrontarsi con le più importanti realtà rugbistiche italiane.
La cornice dello stadio Battaglini regala sempre forti emozioni perché si entra in una delle cattedrali del rugby italiano. Una prima partecipazione per la squadra lidense che ha voluto onorarla assieme ai ragazzi del Torvajanica Rugby formando una franchigia per l’occasione, coach Sciurpi ci spiega il perché.
Il nostro gemellaggio con il Torvajanica Rugby è stato sempre molto forte in questa stagione e spesso ci siamo confrontati non solo in campionato, ma anche in allenamenti congiunti, ci è
sembrato giusto condividere l’esperienza.
Sottolineando l’alto livello del torneo, coach Sciurpi analizza la prova dei suoi.
Nella giornata di sabato abbiamo fatto due partite opposte nel punteggio, una vinta e una persa con largo margine.
C’è da dire che in quella persa ci siamo confrontati con la vincitrice del torneo, il San Donà Rugby. Quello che ho notato è la nostra inesperienza nel gestire gli incontri di alto livello.
I ragazzi hanno dimostrato voglia di giocare, però quando devi reggere situazioni complesse, mentalmente e come concentrazione, ci siamo un po’ persi.
Nelle partite di domenica il nostro impegno è stato maggiore lottando alla pari con tutti e spesso ho visto un ottimo gioco, tanto da mettere in difficoltà gli avversari con le nostre consuete giocate.
Alla fine un 14° posto su 24 formazioni, non può che lasciarmi più che soddisfatto.
Anche i miei colleghi del Torvajanica, Simone ed Enrico, condividono questo mio pensiero, ottima prima esperienza, da ripetere possibilmente in franchigia.
Dalle parole del nostro tecnico la soddisfazione del risultato finale ottenuto, l’esperienza formativa vissuta dalla squadra sotto ogni profilo, ma soprattutto la consapevolezza di un torneo come l’Aldo Milani da ripetere, questa volta con una formazione sicuramente più rodata a questi livelli.
Da sottolineare anche la perfetta organizzazione della trasferta ottimamente pianificata in ogni dettaglio da Giovanni Ferrara e Riccardo Andreoli con il loro ruolo di dirigenti accompagnatori di categoria. La figura del dirigente di categoria è l’asse centrale attorno al quale ruota l’attività non tecnica delle Under, Giovanni e Riccardo hanno espresso ottimamente questo loro incarico. Ha partecipato alla trasferta anche il Direttore Sportivo della società Emiliano Asoli.
Roma, 23 aprile 2018

ufficiostampa@neaostiarugbyfc.com
www.neaostiarugbyfc.com
contributo fotografico: www.livephotosport.it

W il Rugby W la NOR